Acquista la Guida al Cammino di Santiago - 9,00€ su ilmiolibro.it

Scarica la App 'Cammino di Santiago' dall'Android Market

Tappa 29 (19)

3 aprile, domenica – Melide – Arca – Km. 33

Prima di partire vedo due che si infilano le mantelle, chiedo se piove, mi dicono di si. Accidenti bisogna tirare fuori tutta l’attrezzatura per la pioggia, speravo proprio di trovare una bella giornata. Non mi convince, esco e scopro che non c’è una nuvola. Non ho parole. Mi mangio una fetta di torta di Santiago che avevo preso ieri sera, per fortuna, perché per12 chilometrinon c’è un solo bar aperto, è domenica. Ancora una tappa bella con molti sali scendi nei boschi. Ritrovo Anna e insieme arriviamo a Santa Irene: tutte due avevamo intenzione di fermarci li, ma scopriamo che l’unico posto in cui si può mangiare è un chilometro indietro. Facciamo un po’ i conti e decidiamo che è più saggio fare3 chilometriin avanti che 2 per rimanere sul posto. Lei parte un po’ prima di me, io mi fermo un attimo per riprendermi, speravo di essere a fine giornata e invece ho ancora un bel tratto da fare.  Non so dove, ma non vedo il cartello che segnala l’albergue di Arca e proseguo sul cammino fino a quando, dal bosco, vedo spuntare, in senso inverso, Andrea che mi dice che abbiamo sbagliato strada e che dobbiamo tornare indietro. Così invece di3 kmne faccio quasi 5, ma alla fine si arriva all’agognato rifugio. Nell’errore sono stato fortunato perché ho trovato quasi subito Andrea che era con Giacomo, il quale ha preferito fare altri10 kmpiuttosto che tornare indietro di 2. Ceno con Anna che mi dice di essersi preoccupata quando non mi ha visto arrivare. Ci scambiamo le nostre sensazioni e molto presto andiamo a dormire. Domani è il grande giorno.